Vieni a trovarci in negozio

ARIAGAS CONDIZIONATORI

Corso Regina Margherita 183 a Torino
ARIAGAS CONDIZIONATORI

Mitsubishi serie 2018

KIRIGAMINE STYLE

scopri l'ultima tecnologia
KIRIGAMINE STYLE

CON L'ACQUISTO DI UN CLIMATIZZATORE

RISPARMI FINO AL 65%

paghi meno tasse
RISPARMI FINO AL 65%

Eleganza e prestazioni elevate

MITSUBISHI KIRIGAMINE ZEN

Classe A+++ in tre colori
MITSUBISHI KIRIGAMINE ZEN

R22 - R407C - R410A - R134 - R32

RICARICHE GAS REFRIGERANTE

Ricariche gas a partire da 250 €
RICARICHE GAS REFRIGERANTE

Windfree - Triangle Designe

SAMSUNG AR9500M WI FI

Con wi fi lo comandi dal tuo i phone
SAMSUNG AR9500M WI FI

Miglior clima 2018 qualità prezzo

MITSUBISHI SERIE DM

in classe energetica A+
MITSUBISHI SERIE DM

IMPIANTI CANALIZZATI

GENERAL FUJITSU

bassi consumi energetici
GENERAL FUJITSU

Elimina il bidoncino con...

IL NEBULIZZATORE DI CONDENSA

Nebulizza l'acqua di condensa
IL NEBULIZZATORE DI CONDENSA

ariagas condizionatori

chiama ora cell negozio condizionatori

chiama ora

Installazione e assistenza climatizzatori condizionatori Abbadia Alpina

In estate l'umidità aumenta per cui impedisce la dispersione di calore e ci fa quindi percepire una temperatura più alta di quella reale. A risolvere il problema è il climatizzatore che produce aria secca e restituisce un piacevole effetto rinfrescante che favorisce la traspirazione, soprattutto se accompagnato da un leggero flusso di corrente d'aria.

Praticamente parlando durante la climatizzazione le particelle di acqua presenti nell'ambiente vengono congelati e cadendo all'interno della vaschetta di raccolta di condensa si trasformano in acqua.

La percezione del caldo e dell'umidità è diversa da un individuo all'altro, ma se dobbiamo consigliare, per godere di un ottima salute a breve ed a lungo termine dobbiamo cercare di ottimizzare la temperatura intorno ai 22 gradi centigradi, parametro ideale di riferimento. Per quanto concerne il grado di umidità invece non è possibile regolarlo dal telecomando nè tantomeno dal condizionatore, il quale estrae automaticamente l'umidità in eccesso, portando l'aria a valori accettabili e igienicamente sani.

La sudorazione del nostro corpo è uno dei meccanismi di difesa quando siamo infastiditi dall'aria eccessivamente umida, e produce quindi un basso stato di comfort, restituendo così una percezione della temperatura circostante non reale.

Con il nostro condizionatore possiamo portare il nostro ambiente ad uno stato più vicino a quello tropicale (più basso del 30%)

Quando il tasso umido supera l'80% e la temperatura superiore ai 24,8° gradi, il caldo si può definire afoso. Quando diversamente si scende sotto il 20% accade che il nostro corpo subisce dei problemi tra cui la secchezza alle fauci, alle vie respiratorie con rischio di infiammazioni e fatica a respirare.

Se entriamo ancora più nel dettaglio è bene dire che la percezione dello stato ambientale dipende anche dall'età della persona, da quanta attività fisica si svolge, dallo stato di salute e dal tipo di ambiente che si frequenta.

Acquistando un igrometro / termometro è possibile controllare questi due valori nelle relative stanze.

Ovviamente una volta acceso il nostro favoloso climatizzatore è necessario chiudere tutte le porte e finestre per contenere lo stato ottimale che andremo a raggiungere dopo pochi minuti.

Chiedi a noi un preventivo per l'installazione del climatizzatore a Abbadia Alpina, diamo un servizio a 360 gradi

Quali sono i migliori condizionatori ?

Secondo la mia esperienza non esiste una marca migliore dell'altra, pur trattando multimarche debbo dire che il condizionatore va scelto a seconda delle proprie esigenze, il lavoro di un frigorista è quello i sapersi avvicinare il più possibile a ciò che sono le necessità. Mi è capitato più volte di trovare l'esigenza di posizionare le unità interne direttamente nella stanza da letto, mentre altri utilizzatori non sopportano l'apparecchio a diretto contatto. 

Ma vediamo insieme le differenze reali : 

I CONSUMI

Il consumo di un apparecchio è basso quando è alta la sua classe energetica. La classe più alta è A+++ (tre stelle) consigliata quando è previsto un utilizzo annuale. La differenza di prezzo tra un climatizzatore con più stelle in genere è alta e quindi bene farsi qualche conto e decidere se ne vale la pena.

LA RUMOROSITA'

Un altro fattore molto richiesto è la rumorosità, ci sono persone che non riescono a prendere sonno in presenza di un unità interna eccessivamente rumorosa, e diciamo che un valore pari a 25, 30 decibel a parer mio è abbastanza accettabile.

COMANDO A DISTANZA

L'avvento delle nuove tecnologie ha portato da diversi anni la funzione di comando remoto, nonchè la possibilità di gestire tramite wi fi il condizionatore. In fase di installazione gli apparecchi predisposti di tale funzione vengono configurati con il modem (router) e tramite un applicazione è possibile accendere e regolare la temperatura nella vostra stanza.

I FILTRI

Tutte le unità interne dei clima sono dotati di filtri detti a rete o a retina, filtri elettrostatici, filtri catodici, utili a depurare l'aria negli ambienti, per renderla più sana, pulita.

Nell'aria solitamente sono presenti allergeni e agenti inquinanti per quanto possiamo aver fatto le pulizie. quali muffe e sostanze provenienti da emissioni chimiche soprattutto in città.

Da questo punto di vista il condizionatore svolge un azione utile, cambiando infatti con regolarità i filtri (almeno ogni 6 mesi) proteggendosi così da allergie, virus, funghi e micosi che danno talvolta vita ad infiammazioni più o meno gravi e disturbi asmatici a chi è maggiormente esposto

Filtri Elettrostatici  

I filtri elettrostatici permettono di separare l'aria da qualsiasi altra sostanza estranea alla sua naturale conformazione (polveri, acari, pollini, ecc..). Sono costituiti da una struttura complessa dove l'aria passa inizialmente in una membrana capace di ionizzarla (carica elettrica), quindi procede tra elementi in alluminio che catturano dentro di sè tutte le sostanze estranee.

Filtri Fotocatalici  

In questi particolari filtri i raggi ultravioletti di tipo C inondano i filtri caratterizzati da elementi in titanio, la luce stimola il biossido di Titanio in modo da riuscire letteralmente ad annullare smog, pollini e odori presenti nell'aria.  

Filtri a carboni attivi  

Si tratta di filtri per condizionatori costruiti con il carbone attivo, ossia atomi di carbonio di origine vegetale, quindi naturale. I carboni attivi che attirano e catturano molecole di odore e particelle estranee all'aria

 

 

Installazione e assistenza climatizzatori condizionatori Aglie'

In estate l'umidità aumenta per cui impedisce la dispersione di calore e ci fa quindi percepire una temperatura più alta di quella reale. A risolvere il problema è il climatizzatore che produce aria secca e restituisce un piacevole effetto rinfrescante che favorisce la traspirazione, soprattutto se accompagnato da un leggero flusso di corrente d'aria.

Praticamente parlando durante la climatizzazione le particelle di acqua presenti nell'ambiente vengono congelati e cadendo all'interno della vaschetta di raccolta di condensa si trasformano in acqua.

La percezione del caldo e dell'umidità è diversa da un individuo all'altro, ma se dobbiamo consigliare, per godere di un ottima salute a breve ed a lungo termine dobbiamo cercare di ottimizzare la temperatura intorno ai 22 gradi centigradi, parametro ideale di riferimento. Per quanto concerne il grado di umidità invece non è possibile regolarlo dal telecomando nè tantomeno dal condizionatore, il quale estrae automaticamente l'umidità in eccesso, portando l'aria a valori accettabili e igienicamente sani.

La sudorazione del nostro corpo è uno dei meccanismi di difesa quando siamo infastiditi dall'aria eccessivamente umida, e produce quindi un basso stato di comfort, restituendo così una percezione della temperatura circostante non reale.

Con il nostro condizionatore possiamo portare il nostro ambiente ad uno stato più vicino a quello tropicale (più basso del 30%)

Quando il tasso umido supera l'80% e la temperatura superiore ai 24,8° gradi, il caldo si può definire afoso. Quando diversamente si scende sotto il 20% accade che il nostro corpo subisce dei problemi tra cui la secchezza alle fauci, alle vie respiratorie con rischio di infiammazioni e fatica a respirare.

Se entriamo ancora più nel dettaglio è bene dire che la percezione dello stato ambientale dipende anche dall'età della persona, da quanta attività fisica si svolge, dallo stato di salute e dal tipo di ambiente che si frequenta.

Acquistando un igrometro / termometro è possibile controllare questi due valori nelle relative stanze.

Ovviamente una volta acceso il nostro favoloso climatizzatore è necessario chiudere tutte le porte e finestre per contenere lo stato ottimale che andremo a raggiungere dopo pochi minuti.

Chiedi a noi un preventivo per l'installazione del climatizzatore a Aglie', diamo un servizio a 360 gradi

Quali sono i migliori condizionatori ?

Secondo la mia esperienza non esiste una marca migliore dell'altra, pur trattando multimarche debbo dire che il condizionatore va scelto a seconda delle proprie esigenze, il lavoro di un frigorista è quello i sapersi avvicinare il più possibile a ciò che sono le necessità. Mi è capitato più volte di trovare l'esigenza di posizionare le unità interne direttamente nella stanza da letto, mentre altri utilizzatori non sopportano l'apparecchio a diretto contatto. 

Ma vediamo insieme le differenze reali : 

I CONSUMI

Il consumo di un apparecchio è basso quando è alta la sua classe energetica. La classe più alta è A+++ (tre stelle) consigliata quando è previsto un utilizzo annuale. La differenza di prezzo tra un climatizzatore con più stelle in genere è alta e quindi bene farsi qualche conto e decidere se ne vale la pena.

LA RUMOROSITA'

Un altro fattore molto richiesto è la rumorosità, ci sono persone che non riescono a prendere sonno in presenza di un unità interna eccessivamente rumorosa, e diciamo che un valore pari a 25, 30 decibel a parer mio è abbastanza accettabile.

COMANDO A DISTANZA

L'avvento delle nuove tecnologie ha portato da diversi anni la funzione di comando remoto, nonchè la possibilità di gestire tramite wi fi il condizionatore. In fase di installazione gli apparecchi predisposti di tale funzione vengono configurati con il modem (router) e tramite un applicazione è possibile accendere e regolare la temperatura nella vostra stanza.

I FILTRI

Tutte le unità interne dei clima sono dotati di filtri detti a rete o a retina, filtri elettrostatici, filtri catodici, utili a depurare l'aria negli ambienti, per renderla più sana, pulita.

Nell'aria solitamente sono presenti allergeni e agenti inquinanti per quanto possiamo aver fatto le pulizie. quali muffe e sostanze provenienti da emissioni chimiche soprattutto in città.

Da questo punto di vista il condizionatore svolge un azione utile, cambiando infatti con regolarità i filtri (almeno ogni 6 mesi) proteggendosi così da allergie, virus, funghi e micosi che danno talvolta vita ad infiammazioni più o meno gravi e disturbi asmatici a chi è maggiormente esposto

Filtri Elettrostatici  

I filtri elettrostatici permettono di separare l'aria da qualsiasi altra sostanza estranea alla sua naturale conformazione (polveri, acari, pollini, ecc..). Sono costituiti da una struttura complessa dove l'aria passa inizialmente in una membrana capace di ionizzarla (carica elettrica), quindi procede tra elementi in alluminio che catturano dentro di sè tutte le sostanze estranee.

Filtri Fotocatalici  

In questi particolari filtri i raggi ultravioletti di tipo C inondano i filtri caratterizzati da elementi in titanio, la luce stimola il biossido di Titanio in modo da riuscire letteralmente ad annullare smog, pollini e odori presenti nell'aria.  

Filtri a carboni attivi  

Si tratta di filtri per condizionatori costruiti con il carbone attivo, ossia atomi di carbonio di origine vegetale, quindi naturale. I carboni attivi che attirano e catturano molecole di odore e particelle estranee all'aria

 

 

Installazione e assistenza climatizzatori condizionatori Airasca

In estate l'umidità aumenta per cui impedisce la dispersione di calore e ci fa quindi percepire una temperatura più alta di quella reale. A risolvere il problema è il climatizzatore che produce aria secca e restituisce un piacevole effetto rinfrescante che favorisce la traspirazione, soprattutto se accompagnato da un leggero flusso di corrente d'aria.

Praticamente parlando durante la climatizzazione le particelle di acqua presenti nell'ambiente vengono congelati e cadendo all'interno della vaschetta di raccolta di condensa si trasformano in acqua.

La percezione del caldo e dell'umidità è diversa da un individuo all'altro, ma se dobbiamo consigliare, per godere di un ottima salute a breve ed a lungo termine dobbiamo cercare di ottimizzare la temperatura intorno ai 22 gradi centigradi, parametro ideale di riferimento. Per quanto concerne il grado di umidità invece non è possibile regolarlo dal telecomando nè tantomeno dal condizionatore, il quale estrae automaticamente l'umidità in eccesso, portando l'aria a valori accettabili e igienicamente sani.

La sudorazione del nostro corpo è uno dei meccanismi di difesa quando siamo infastiditi dall'aria eccessivamente umida, e produce quindi un basso stato di comfort, restituendo così una percezione della temperatura circostante non reale.

Con il nostro condizionatore possiamo portare il nostro ambiente ad uno stato più vicino a quello tropicale (più basso del 30%)

Quando il tasso umido supera l'80% e la temperatura superiore ai 24,8° gradi, il caldo si può definire afoso. Quando diversamente si scende sotto il 20% accade che il nostro corpo subisce dei problemi tra cui la secchezza alle fauci, alle vie respiratorie con rischio di infiammazioni e fatica a respirare.

Se entriamo ancora più nel dettaglio è bene dire che la percezione dello stato ambientale dipende anche dall'età della persona, da quanta attività fisica si svolge, dallo stato di salute e dal tipo di ambiente che si frequenta.

Acquistando un igrometro / termometro è possibile controllare questi due valori nelle relative stanze.

Ovviamente una volta acceso il nostro favoloso climatizzatore è necessario chiudere tutte le porte e finestre per contenere lo stato ottimale che andremo a raggiungere dopo pochi minuti.

Chiedi a noi un preventivo per l'installazione del climatizzatore a Airasca, diamo un servizio a 360 gradi

Quali sono i migliori condizionatori ?

Secondo la mia esperienza non esiste una marca migliore dell'altra, pur trattando multimarche debbo dire che il condizionatore va scelto a seconda delle proprie esigenze, il lavoro di un frigorista è quello i sapersi avvicinare il più possibile a ciò che sono le necessità. Mi è capitato più volte di trovare l'esigenza di posizionare le unità interne direttamente nella stanza da letto, mentre altri utilizzatori non sopportano l'apparecchio a diretto contatto. 

Ma vediamo insieme le differenze reali : 

I CONSUMI

Il consumo di un apparecchio è basso quando è alta la sua classe energetica. La classe più alta è A+++ (tre stelle) consigliata quando è previsto un utilizzo annuale. La differenza di prezzo tra un climatizzatore con più stelle in genere è alta e quindi bene farsi qualche conto e decidere se ne vale la pena.

LA RUMOROSITA'

Un altro fattore molto richiesto è la rumorosità, ci sono persone che non riescono a prendere sonno in presenza di un unità interna eccessivamente rumorosa, e diciamo che un valore pari a 25, 30 decibel a parer mio è abbastanza accettabile.

COMANDO A DISTANZA

L'avvento delle nuove tecnologie ha portato da diversi anni la funzione di comando remoto, nonchè la possibilità di gestire tramite wi fi il condizionatore. In fase di installazione gli apparecchi predisposti di tale funzione vengono configurati con il modem (router) e tramite un applicazione è possibile accendere e regolare la temperatura nella vostra stanza.

I FILTRI

Tutte le unità interne dei clima sono dotati di filtri detti a rete o a retina, filtri elettrostatici, filtri catodici, utili a depurare l'aria negli ambienti, per renderla più sana, pulita.

Nell'aria solitamente sono presenti allergeni e agenti inquinanti per quanto possiamo aver fatto le pulizie. quali muffe e sostanze provenienti da emissioni chimiche soprattutto in città.

Da questo punto di vista il condizionatore svolge un azione utile, cambiando infatti con regolarità i filtri (almeno ogni 6 mesi) proteggendosi così da allergie, virus, funghi e micosi che danno talvolta vita ad infiammazioni più o meno gravi e disturbi asmatici a chi è maggiormente esposto

Filtri Elettrostatici  

I filtri elettrostatici permettono di separare l'aria da qualsiasi altra sostanza estranea alla sua naturale conformazione (polveri, acari, pollini, ecc..). Sono costituiti da una struttura complessa dove l'aria passa inizialmente in una membrana capace di ionizzarla (carica elettrica), quindi procede tra elementi in alluminio che catturano dentro di sè tutte le sostanze estranee.

Filtri Fotocatalici  

In questi particolari filtri i raggi ultravioletti di tipo C inondano i filtri caratterizzati da elementi in titanio, la luce stimola il biossido di Titanio in modo da riuscire letteralmente ad annullare smog, pollini e odori presenti nell'aria.  

Filtri a carboni attivi  

Si tratta di filtri per condizionatori costruiti con il carbone attivo, ossia atomi di carbonio di origine vegetale, quindi naturale. I carboni attivi che attirano e catturano molecole di odore e particelle estranee all'aria

 

 

Installazione e assistenza climatizzatori condizionatori Ala Di Stura

In estate l'umidità aumenta per cui impedisce la dispersione di calore e ci fa quindi percepire una temperatura più alta di quella reale. A risolvere il problema è il climatizzatore che produce aria secca e restituisce un piacevole effetto rinfrescante che favorisce la traspirazione, soprattutto se accompagnato da un leggero flusso di corrente d'aria.

Praticamente parlando durante la climatizzazione le particelle di acqua presenti nell'ambiente vengono congelati e cadendo all'interno della vaschetta di raccolta di condensa si trasformano in acqua.

La percezione del caldo e dell'umidità è diversa da un individuo all'altro, ma se dobbiamo consigliare, per godere di un ottima salute a breve ed a lungo termine dobbiamo cercare di ottimizzare la temperatura intorno ai 22 gradi centigradi, parametro ideale di riferimento. Per quanto concerne il grado di umidità invece non è possibile regolarlo dal telecomando nè tantomeno dal condizionatore, il quale estrae automaticamente l'umidità in eccesso, portando l'aria a valori accettabili e igienicamente sani.

La sudorazione del nostro corpo è uno dei meccanismi di difesa quando siamo infastiditi dall'aria eccessivamente umida, e produce quindi un basso stato di comfort, restituendo così una percezione della temperatura circostante non reale.

Con il nostro condizionatore possiamo portare il nostro ambiente ad uno stato più vicino a quello tropicale (più basso del 30%)

Quando il tasso umido supera l'80% e la temperatura superiore ai 24,8° gradi, il caldo si può definire afoso. Quando diversamente si scende sotto il 20% accade che il nostro corpo subisce dei problemi tra cui la secchezza alle fauci, alle vie respiratorie con rischio di infiammazioni e fatica a respirare.

Se entriamo ancora più nel dettaglio è bene dire che la percezione dello stato ambientale dipende anche dall'età della persona, da quanta attività fisica si svolge, dallo stato di salute e dal tipo di ambiente che si frequenta.

Acquistando un igrometro / termometro è possibile controllare questi due valori nelle relative stanze.

Ovviamente una volta acceso il nostro favoloso climatizzatore è necessario chiudere tutte le porte e finestre per contenere lo stato ottimale che andremo a raggiungere dopo pochi minuti.

Chiedi a noi un preventivo per l'installazione del climatizzatore a Ala Di Stura, diamo un servizio a 360 gradi

Quali sono i migliori condizionatori ?

Secondo la mia esperienza non esiste una marca migliore dell'altra, pur trattando multimarche debbo dire che il condizionatore va scelto a seconda delle proprie esigenze, il lavoro di un frigorista è quello i sapersi avvicinare il più possibile a ciò che sono le necessità. Mi è capitato più volte di trovare l'esigenza di posizionare le unità interne direttamente nella stanza da letto, mentre altri utilizzatori non sopportano l'apparecchio a diretto contatto. 

Ma vediamo insieme le differenze reali : 

I CONSUMI

Il consumo di un apparecchio è basso quando è alta la sua classe energetica. La classe più alta è A+++ (tre stelle) consigliata quando è previsto un utilizzo annuale. La differenza di prezzo tra un climatizzatore con più stelle in genere è alta e quindi bene farsi qualche conto e decidere se ne vale la pena.

LA RUMOROSITA'

Un altro fattore molto richiesto è la rumorosità, ci sono persone che non riescono a prendere sonno in presenza di un unità interna eccessivamente rumorosa, e diciamo che un valore pari a 25, 30 decibel a parer mio è abbastanza accettabile.

COMANDO A DISTANZA

L'avvento delle nuove tecnologie ha portato da diversi anni la funzione di comando remoto, nonchè la possibilità di gestire tramite wi fi il condizionatore. In fase di installazione gli apparecchi predisposti di tale funzione vengono configurati con il modem (router) e tramite un applicazione è possibile accendere e regolare la temperatura nella vostra stanza.

I FILTRI

Tutte le unità interne dei clima sono dotati di filtri detti a rete o a retina, filtri elettrostatici, filtri catodici, utili a depurare l'aria negli ambienti, per renderla più sana, pulita.

Nell'aria solitamente sono presenti allergeni e agenti inquinanti per quanto possiamo aver fatto le pulizie. quali muffe e sostanze provenienti da emissioni chimiche soprattutto in città.

Da questo punto di vista il condizionatore svolge un azione utile, cambiando infatti con regolarità i filtri (almeno ogni 6 mesi) proteggendosi così da allergie, virus, funghi e micosi che danno talvolta vita ad infiammazioni più o meno gravi e disturbi asmatici a chi è maggiormente esposto

Filtri Elettrostatici  

I filtri elettrostatici permettono di separare l'aria da qualsiasi altra sostanza estranea alla sua naturale conformazione (polveri, acari, pollini, ecc..). Sono costituiti da una struttura complessa dove l'aria passa inizialmente in una membrana capace di ionizzarla (carica elettrica), quindi procede tra elementi in alluminio che catturano dentro di sè tutte le sostanze estranee.

Filtri Fotocatalici  

In questi particolari filtri i raggi ultravioletti di tipo C inondano i filtri caratterizzati da elementi in titanio, la luce stimola il biossido di Titanio in modo da riuscire letteralmente ad annullare smog, pollini e odori presenti nell'aria.  

Filtri a carboni attivi  

Si tratta di filtri per condizionatori costruiti con il carbone attivo, ossia atomi di carbonio di origine vegetale, quindi naturale. I carboni attivi che attirano e catturano molecole di odore e particelle estranee all'aria

 

 

Installazione e assistenza climatizzatori condizionatori Albiano D'ivrea

In estate l'umidità aumenta per cui impedisce la dispersione di calore e ci fa quindi percepire una temperatura più alta di quella reale. A risolvere il problema è il climatizzatore che produce aria secca e restituisce un piacevole effetto rinfrescante che favorisce la traspirazione, soprattutto se accompagnato da un leggero flusso di corrente d'aria.

Praticamente parlando durante la climatizzazione le particelle di acqua presenti nell'ambiente vengono congelati e cadendo all'interno della vaschetta di raccolta di condensa si trasformano in acqua.

La percezione del caldo e dell'umidità è diversa da un individuo all'altro, ma se dobbiamo consigliare, per godere di un ottima salute a breve ed a lungo termine dobbiamo cercare di ottimizzare la temperatura intorno ai 22 gradi centigradi, parametro ideale di riferimento. Per quanto concerne il grado di umidità invece non è possibile regolarlo dal telecomando nè tantomeno dal condizionatore, il quale estrae automaticamente l'umidità in eccesso, portando l'aria a valori accettabili e igienicamente sani.

La sudorazione del nostro corpo è uno dei meccanismi di difesa quando siamo infastiditi dall'aria eccessivamente umida, e produce quindi un basso stato di comfort, restituendo così una percezione della temperatura circostante non reale.

Con il nostro condizionatore possiamo portare il nostro ambiente ad uno stato più vicino a quello tropicale (più basso del 30%)

Quando il tasso umido supera l'80% e la temperatura superiore ai 24,8° gradi, il caldo si può definire afoso. Quando diversamente si scende sotto il 20% accade che il nostro corpo subisce dei problemi tra cui la secchezza alle fauci, alle vie respiratorie con rischio di infiammazioni e fatica a respirare.

Se entriamo ancora più nel dettaglio è bene dire che la percezione dello stato ambientale dipende anche dall'età della persona, da quanta attività fisica si svolge, dallo stato di salute e dal tipo di ambiente che si frequenta.

Acquistando un igrometro / termometro è possibile controllare questi due valori nelle relative stanze.

Ovviamente una volta acceso il nostro favoloso climatizzatore è necessario chiudere tutte le porte e finestre per contenere lo stato ottimale che andremo a raggiungere dopo pochi minuti.

Chiedi a noi un preventivo per l'installazione del climatizzatore a Albiano D'ivrea, diamo un servizio a 360 gradi

Quali sono i migliori condizionatori ?

Secondo la mia esperienza non esiste una marca migliore dell'altra, pur trattando multimarche debbo dire che il condizionatore va scelto a seconda delle proprie esigenze, il lavoro di un frigorista è quello i sapersi avvicinare il più possibile a ciò che sono le necessità. Mi è capitato più volte di trovare l'esigenza di posizionare le unità interne direttamente nella stanza da letto, mentre altri utilizzatori non sopportano l'apparecchio a diretto contatto. 

Ma vediamo insieme le differenze reali : 

I CONSUMI

Il consumo di un apparecchio è basso quando è alta la sua classe energetica. La classe più alta è A+++ (tre stelle) consigliata quando è previsto un utilizzo annuale. La differenza di prezzo tra un climatizzatore con più stelle in genere è alta e quindi bene farsi qualche conto e decidere se ne vale la pena.

LA RUMOROSITA'

Un altro fattore molto richiesto è la rumorosità, ci sono persone che non riescono a prendere sonno in presenza di un unità interna eccessivamente rumorosa, e diciamo che un valore pari a 25, 30 decibel a parer mio è abbastanza accettabile.

COMANDO A DISTANZA

L'avvento delle nuove tecnologie ha portato da diversi anni la funzione di comando remoto, nonchè la possibilità di gestire tramite wi fi il condizionatore. In fase di installazione gli apparecchi predisposti di tale funzione vengono configurati con il modem (router) e tramite un applicazione è possibile accendere e regolare la temperatura nella vostra stanza.

I FILTRI

Tutte le unità interne dei clima sono dotati di filtri detti a rete o a retina, filtri elettrostatici, filtri catodici, utili a depurare l'aria negli ambienti, per renderla più sana, pulita.

Nell'aria solitamente sono presenti allergeni e agenti inquinanti per quanto possiamo aver fatto le pulizie. quali muffe e sostanze provenienti da emissioni chimiche soprattutto in città.

Da questo punto di vista il condizionatore svolge un azione utile, cambiando infatti con regolarità i filtri (almeno ogni 6 mesi) proteggendosi così da allergie, virus, funghi e micosi che danno talvolta vita ad infiammazioni più o meno gravi e disturbi asmatici a chi è maggiormente esposto

Filtri Elettrostatici  

I filtri elettrostatici permettono di separare l'aria da qualsiasi altra sostanza estranea alla sua naturale conformazione (polveri, acari, pollini, ecc..). Sono costituiti da una struttura complessa dove l'aria passa inizialmente in una membrana capace di ionizzarla (carica elettrica), quindi procede tra elementi in alluminio che catturano dentro di sè tutte le sostanze estranee.

Filtri Fotocatalici  

In questi particolari filtri i raggi ultravioletti di tipo C inondano i filtri caratterizzati da elementi in titanio, la luce stimola il biossido di Titanio in modo da riuscire letteralmente ad annullare smog, pollini e odori presenti nell'aria.  

Filtri a carboni attivi  

Si tratta di filtri per condizionatori costruiti con il carbone attivo, ossia atomi di carbonio di origine vegetale, quindi naturale. I carboni attivi che attirano e catturano molecole di odore e particelle estranee all'aria

 

 

Questo sito web usa i cookies. Usa i cookies per gestire alcune funzionalità, quali navigazione, autenticazione, commenti, etc. Utilizzando il nostro sito web, accetti l'utilizzo dei cookies.